Digitalizzazione del magazzino: perché nel 2021 è un imperativo

Il magazzino rappresenta senza dubbio uno degli asset strategici più rilevanti per l’azienda, perché la sua efficiente organizzazione incide positivamente sulla produttività e redditività dell’intera organizzazione. Oggi, in uno scenario di Industria 4.0 e più nello specifico di Logistica 4.0, a prevalere è l’approccio di gestione end-to-end dei processi: in questo contesto, la digitalizzazione del magazzino è una delle azioni imprescindibili, in qualsiasi settore.

L’urgenza di adottare nuovi modelli e nuove soluzioni è stata acuita dall’emergenza sanitaria Covid-19, che ha spinto decisamente le aziende verso una gestione del magazzino sempre più dematerializzata e indipendente dall’intervento umano, oltre che efficiente e in grado di garantire un’ottimale gestione delle scorte. Vediamo quindi insieme perché, nel 2021, il digital warehousing è un imperativo, e quali sono le tecnologie che permettono di compiere il passaggio cruciale da un magazzino tradizionale ad uno digitalizzato.

 

I vantaggi della digitalizzazione del magazzino

La digitalizzazione del magazzino è la chiave per migliorare i profitti aziendali, ma anche per mantenere un forte vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti. Permette di semplificare, tracciare e rendere più efficienti i processi e di diminuire sprechi di risorse e di tempo.

La gestione digitalizzata rende più fluide e real time le comunicazioni tra tutti gli attori coinvolti nelle operazioni, all’interno del magazzino e lungo tutta la supply chain, dall’azienda produttrice al cliente finale. Permette quindi di costruire una sorta di archivio virtuale per conoscere sempre in tempo reale lo stato e le modalità di evasione degli ordini, garantendo trasparenza e precisione. Anche la gestione degli inventari si semplifica, minimizzando errori e disservizi.

Questo è assolutamente fondamentale in un’epoca in cui le richieste dei consumatori sono sempre più esigenti, e gli standard imposti dal mercato sono altissimi: consegne in una giornata (o addirittura “same day” o “one hour”), completa visibilità e trasparenza sul processo logistico, track-and-trace in tempo reale e centralità del cliente sono ormai requisiti fondamentali.

Inoltre, la gestione digitale del workflow documentale permette una condivisione e visibilità semplificata delle informazioni tra tutte le aree aziendali e garantisce anche la conformità alle più recenti normative, come quelle inerenti alla fatturazione elettronica.

I dati digitali possono poi essere analizzati, aprendo interessanti scenari in termini di analisi predittiva, gestione delle scorte, ottimizzazione degli inventari e data mining.

 

Digitalizzazione del magazzino: scenari tecnologici

Ma quali sono le tecnologie che stanno permettendo la trasformazione digitale del magazzino? Possiamo identificarne principalmente quattro:

  • IoT, Internet of Things, categoria di dispositivi che sono interconnessi attraverso reti digitali e sono in grado di raccogliere e trasmettere dati senza alcuna interazione umana.
  • Blockchain, registro condiviso e immutabile che consente di trasmettere le informazioni in modo rapido e sicuro, rendendo così lo scambio di dati real time efficiente e trasparente all’interno del magazzino.
  • AGV, veicoli per la movimentazione delle merci senza conducente e controllati da remoto, estremamente versatili e in grado di dialogare direttamente con i sistemi della catena produttiva o distributiva e di generare flussi di dati, garantendo tracciabilità e visibilità in tempo reale su giacenza e inventario e consentendo la pianificazione e l’ottimizzazione dei processi (grazie alle vastissime possibilità offerte dalla data analytics).
  • Warehouse Management Systems (WMS), fulcro della digitalizzazione del magazzino, ovvero sistemi in grado di interagire con tutte le tecnologie già menzionate che permettono di gestire i processi del magazzino in modo efficiente e real time: questa categoria di software segue tutto il percorso delle merci lungo la catena logistica e si interfaccia con tutti i dispositivi e i macchinari automatici aziendali, tenendo traccia di ogni operazione svolta. Il risultato è la sensibile riduzione di tempi, costi ed errori, che si traduce in aumentata efficienza e produttività.

New call-to-action

Torna al Blog

Articoli correlati

Come un WMS migliora la gestione del magazzino

Partiamo da un presupposto: la gestione del magazzino senza WMS può esistere, ma implica un assunto...

Digitalizzazione del processo logistico: cosa serve per farlo

L’automazione del processo logistico, anche a causa della pandemia, sta diventando un aspetto su...

Logistica digitalizzata: è ora di misurare le prestazioni

È ormai ufficiale: la logistica digitalizzata non soltanto sarà il futuro a cui tenderà il settore...