Logistica di magazzino flessibile e a prova di futuro: il caso dell’azienda Quadrifoglio

Da più di 30 anni, Quadrifoglio è un’azienda di riferimento nel settore dell’arredamento professionale. Attraverso i suoi brand, Quadrifoglio Group produce e progetta soluzioni d’arredo che miscelano funzionalità, innovazione e un riconoscibile design Made in Italy. Il Gruppo vanta una presenza in più di 80 Paesi e un sito industriale di circa 35.000 mq che serve, con più di 18.000 personalizzazioni di prodotto, i suoi 1.600 clienti.

L’espansione del business e la forte personalizzazione dell’offerta impongono l’efficientamento di tutta la logistica di magazzino e produttiva. In caso contrario, qualsiasi azienda rischierebbe di essere sopraffatta dai costi e di non riuscire a soddisfare le esigenze dei propri clienti, che chiedono prodotti di qualità ma anche spedizioni rapide e affidabili. Raggiungere l’obiettivo significa essere sempre sintonizzati sull’innovazione, che si traduce nella capacità di valorizzare i dati, di adottare le tecnologie esponenziali e di fare ricorso all’automazione per le attività logistiche e produttive.  

 

Stesi e Quadrifoglio: si parte con un nuovo WMS 

La collaborazione tra Stesi e Quadrifoglio nasce per ottimizzare la logistica di magazzino e produttiva di fronte a un business in crescita.

La logistica sarebbe dovuta diventare un elemento di differenziazione competitiva, ma all’epoca mancavano alcuni tasselli fondamentali. Come WMS, l’azienda utilizzava un’estensione dell’ERP in grado di gestire i vari flussi logistici, ma senza l’elemento cardine della gestione delle ubicazioni. Non essendo disponibili dettagli sulla collocazione delle merci, le attività di reperimento e prelievo non erano ottimizzate e gli spazi logistici non potevano essere sfruttati al meglio, da cui costi in crescita ed efficienza in calo. Bisognava avviare un percorso di trasformazione. 

 

Dal WMS alla produzione 

Come prima attività, Stesi ha sostituito il WMS in uso con la suite Silwa. Sono stati implementati tutti i flussi WMS per il Prodotto Finito, ovvero gestione ubicazioni, accettazione, stoccaggio, abbassamenti, prelievo, groupage e spedizione. L’azienda ha potuto fin da subito realizzare i benefici di Silwa sulle proprie attività di logistica interna: maggiore velocità, semplificazione, assenza di attività manuali e relativi errori, massimo sfruttamento dello spazio e ottimizzazione di tutti i flussi, picking compreso. In quest’ultima fase, viene inoltre effettuata la stampa contestuale del bindello, nel quale vengono riportate le informazioni del Cliente, della commessa e dell’articolo. Al fine di accelerare e perfezionare ulteriormente i principali flussi, è stato attivato il modulo di mappatura e visualizzazione in 3D del magazzino, con possibilità di osservare gli ambienti logistici anche con i visori 3D per un’esperienza immersiva.

Silwa non è soltanto un WMS, bensì una suite di Supply Chain Execution. La piattaforma governa anche i flussi produttivi, ovvero la movimentazione delle merci tra le varie isole di lavoro, cosa solitamente demandata a un MES. Nel progetto in questione, Silwa gestisce anche il consumo delle materie prime sulle linee di produzione nonché il trasferimento tra i 3 magazzini, di cui uno geograficamente distaccato. 

 

Personalizzazione e innovazione 

Ogni implementazione della suite Silwa va personalizzata. Riteniamo che uno dei nostri punti di forza sia la proprietà del software, da cui deriva la nostra capacità di modellarlo in funzione di esigenze che, oltre ad avere caratteristiche peculiari, possono cambiare nel corso del tempo.

Nel caso di Quadrifoglio, è stato utilizzato un flusso di imballo particolare (il Groupage) e realizzata una personalizzazione ad hoc su Silwa Mobile Android relativa al fermo degli operatori, che si attiva quando questi non eseguono operazioni con il terminale per un periodo di tempo prestabilito. Tutto ciò serve a valutare rapidamente eventuali difficoltà e criticità incontrate, così da intervenire in modo tempestivo e non rallentare i processi. 

Infine, è stata realizzata un’interfaccia con un magazzino automatico miniload, che accelera ulteriormente e automatizza le attività di prelievo sostenendo al meglio i pressanti carichi di lavoro cui sono soggetti i sistemi logistici.

I benefici ottenuti a livello di produttività, efficienza e sicurezza (merito dell’ottimizzazione di missioni e percorsi) dimostrano non soltanto la qualità del prodotto Silwa, ma anche la sua capacità di evolvere insieme alle esigenze degli ambienti, adottando in ogni caso un approccio flessibile, modulare e future proof. 

CTA - logistica a prova di retail omnicanale

Torna al Blog

Articoli correlati

Magazzino automatico con sistema AS/RS: il futuro della logistica

Il concetto di magazzino automatico nasce per rispondere a un’esigenza precisa: la massimizzazione...

Guida all'automazione del picking di magazzino: è tempo di robot

Per introdurre il discorso del picking di magazzino e di come le ultime tecnologie stiano...

Automazione di magazzino AGV: il caso dell'azienda Fluid-o-tech

Automazione di magazzino: oggi è necessario scegliere sistemi efficienti, flessibili e in grado di...